I motivi che spingono ad assicurarsi, si tratti del ramo vita o quello danni, sono legati essenzialmente a due fattori: garantirsi risorse per bisogni futuri oppure tutelarsi da eventuali rischi.
In entrambi i casi sono diverse le esigenze di ognuno, tanto che le offerte sono notevoli e destinate a categorie di persone con stili di vita molto distanti.

Si sa già che per alcuni ambiti è la legge a imporci di assicurarci, come accade per le RC auto. In questo caso l’assicurazione obbligatoria rappresenta un modo per tutelare la comunità e non solo il singolo.

Sono molteplici tuttavia i casi in cui ogni individuo ha la libertà di decidere se assicurarsi o no per eventuali rischi o bisogni futuri.

In che modo?

Talvolta l’esigenza nasce dalla volontà di tutelarsi da rischi per un determinato evento, e magari in un tempo circoscritto. C’è poi anche uno sguardo successivo, quello che si pone sul medio e lungo periodo. In quest’ultimo caso l’assicurazione rappresenta un investimento per il futuro.

In ambito assicurativo le polizze vengono solitamente distinte tra due rami principali: danni e vita.

Nel primo caso l’assicurato potrà ricevere un indennizzo quando si verifica un sinistro o la rottura o danneggiamento di beni di proprietà ed è compreso anche il rischio di dover rispondere con il proprio patrimonio ai danni procurati a terze persone, come nel caso della polizza RC auto.

Quando parliamo invece di ramo vita intendiamo le polizze che riguardano un capitale o una rendita che vengono versati in funzione di un evento legato alle nostre esistenze, dalla malattia, alla vecchiaia fino alla morte.
A questi poi si aggiungono dei sotto rami che riguardano altri campi, come ad esempio gli infortuni.

Quando parliamo di rischi e bisogni bisogna dunque valutare attentamente le proprie esigenze, per capire quando e come stipulare una polizza, sempre tenendo ben presente che ogni contratto deve essere sottoscritto per le condizioni, le garanzie e le prestazioni a cui si ha diritto.

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *