Molto spesso ci capita di parlare durante le consulenze con persone che hanno una conoscenza vaga delle soluzioni assicurative a copertura degli infortuni e per questo scriviamo questo articolo.

Nonostante l’idea di cosa sia un infortunio è di dominio comune, le persone difficilmente danno importanza ad un evento che può minare la stabilità finanziaria delle famiglie ed anche delle aziende, considerando le persone come indispensabili per il funzionamento dei business.

La salute è il primo dovere della vita, ma veramente facciamo di tutto per preservarla?

Se un giorno non potessimo più svolgere il tuo lavoro, chi penserà alle nostre famiglie? Se fossi un libero professionista, quali garanzie potresti avere in termini di risarcimenti? E che garanzie hanno i familiari?

Stiamo vivendo un periodo complesso che ci sta facendo notare le lacune nei servizi sanitari. Per questo diventa fondamentale prendersi cura del proprio futuro e pensare anche a questi argomenti, che sembrano scomodi ma se affrontati e prevenuti possono creare molti meno danni.
Chiaramente è difficile che una persona pensi a questi eventi autonomamente. Perché quando stiamo bene e siamo in salute, non avendo mai avuto gravi problemi, le nostre forze sono dedicate al lavoro, alla famiglia al tempo libero ai viaggi e alle passioni. Purtroppo nell’inseguire i propri sogni capita molto spesso di dover far fonte a degli imprevisti. Basta aprire il giornale quotidianamente per vedere la quantità di incidenti che accadono tutti i giorni. A volte sono eventi che cambiano la vita e le cause sono le più diverse: naturalmente ci riferiamo ad un evento fortuito, non prevedibile, violento ed esterno.

Le soluzioni a copertura di questi eventi sono divise tra infortuni professionali che riguardano quei privati che non rientrano in determinate categorie coperte dall’Inail (che tra l’altro si occupa solo dell’ambito lavorativo), e 24 ore, quindi con una copertura per tutte le attività svolte nella giornata siano esse lavorative, hobby, sport amatoriali etc.
Nel nostro caso parliamo di uno spettro molto più ampio di situazioni .

La nostra vita non si riduce all’orario lavorativo se pensiamo a cosa può intaccare i nostri business; un infortunio durante un’attività nel tempo libero potrebbe impedirci di lavorare. Non si direbbe ma gli infortuni domestici sono tra i più frequenti, anche se fortunatamente spesso di lieve entità.
Godendo dei vantaggi di queste assicurazioni possiamo acquisisci il diritto di ottenere indennizzi in più casi a volte anche cumulabili tra loro e che ci permettono di servirci delle migliori strutture sanitarie anche private avendo come massimale di rimborso spese mediche la cifra di 20.000€ . Oltre a questa importante garanzie sono molteplici i benefit dati dalle diarie giornaliere che ci permettono di non avere una immediata perdita di reddito data dall’impossibilità di lavorare ma ci aiutano nel perseguire una continuità economica qualsiasi cosa succeda.

La consulenza ti porterà anche a quantificare la somma da destinare alla tua sicurezza, a seconda della copertura temporale, si tratti di 24 ore su 24 oppure no, alla tipologia dell’attività che si svolge (con profilo di rischio più o meno alto), all’inclusione di rischi sportivi (nel caso si pratichino sport estremi) e in base all’età.
Che tu voglia farla annuale o poliennale, la polizza infortuni rappresenta una garanzia per te e per la tua famiglia, soprattutto se stai pensando ai tuoi figli che ancora studiano, o alla tua azienda da portare avanti .

Per decidere se sottoscrivere o no una polizza di questo tipo pensa al tuo stile di vita, a come vorresti mantenerlo, alle garanzie che vorresti avere. E pensa soprattutto a chi ti sta accanto e dipende da te.

Puoi richiedere come proteggerti ad un nostro consulente direttamente sulla home page del sito.

#mallevaconsulting #consulenza #protezione #sanitaintegrativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *